Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

Organismi di genere
Documentazione
Organizzazione delle Nazione Unite


L'ONU - Organizzazione Internazionale delle Nazioni Unite è stata fondata il 24 ottobre 1945 al termine del secondo conflitto mondiale, da 51 Paesi con lo scopo di assicurare pace e sicurezza a livello internazionale, sviluppare relazioni amichevoli tra gli Stati, garantire il progresso economico, sociale, culturale e il rispetto dei diritti umani.

Il 26 giugno 1945 è stata firmata la Carta delle Nazioni Unite, elemento costitutivo dell'Organizzazione, che definisce diritti e doveri degli Stati Membri e istituisce organi e procedure. La Carta è un trattato internazionale e all'articolo 2 sono enunciati i principi fondamentali su cui l'Organizzazione si fonda e in conformità ai quali è tenuta ad agire.

Con il fine di realizzare un mondo più sicuro per le generazioni presenti e future l'ONU si dedica:

Dal 3 luglio 2006 gli Stati Membri dell'ONU sono 192. L'attuale Segretario generale è Ban Ki Moon.

Struttura e Organizzazione

L'articolo 7 della Carta istituisce gli Organi principali per il funzionamento e il governo dell'Organizzazione:

L'ONU attraverso diversi organismi specializzati nelle tematiche di genere femminile si occupa attivamente della tutela dei 'diritti delle donne' e della promozione del principio di uguaglianza di genere. Tali organismi hanno creato un vero e proprio sistema delle Nazioni Unite per le donne, evolutosi nel tempo a partire dalla Prima Conferenza sulle donne tenutasi a Città del Messico nel 1975. L'ONU, attraverso questi Organi, opera per la promozione del gender mainstreaming e dell'empowerment delle donne come strumenti di contrasto ad ogni forma di discriminazione fondata sul genere, al fine di garantire la tutela della salute e dell'educazione femminile, il contrasto ad ogni forma di violenza contro le donne, la promozione di una cittadinanza femminile attiva e il rafforzamento dell'importante ruolo che le donne svolgono nella prevenzione e nella soluzione dei conflitti.