Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

Consiglio d'Europa

All'interno del Consiglio d'Europa è stato creato il "Comité Directeur pour l'égalitée de gendre (CDEG)", organo intergovernativo responsabile nella definizione e implementazione delle azioni del Consiglio d'Europa volte a promuovere l'uguaglianza tra uomini e donne. Il CDEG, in termini amministrativi, dipende dal Direttorato Generale dei Diritti Umani e risponde direttamente  al Comitato dei Ministri, dal quale riceve il compito di:
  • analizzare la situazione delle pari opportunità nella società europea e considerarne i progressi e le criticità;
  • promuovere la cooperazione tra Stati membri del Consiglio d'Europa allo scopo di raggiungere l'uguaglianza sostanziale tra uomini e donne intesa come elemento essenziale della democrazia, stimolando azioni sia a livello nazionale che del Consiglio d'Europa che tengano conto anche delle attività intraprese in tale ambito dagli altri organismi internazionali, con particolare riguardo all'Unione europea e al "CSW – Commission on the Status of Women – (Commissione sulla Condizione della Donna delle Nazioni Unite)";
  • elaborare analisi, studi e valutazioni per mettere a confronto le varie politiche nazionali volte all'implementazione dell'ottica di genere, al fine di individuare buone pratiche utili alla definizione di strumenti efficaci alla realizzazione di una sostanziale uguaglianza tra uomini e donne;
  • organizzare periodicamente la "Conferenze Ministeriale europea sull"uguaglianza tra uomini e donne", finalizzata alla verifica dello stato di attuazione delle politiche di genere nei vari Stati membri ed alla promozione della cooperazione tra gli stessi nell'implementazione del mainstreaming di genere;
  • cooperare con altri organismi e/o comitati operanti nella promozione delle pari opportunità per la realizzazione di progetti e iniziative volti all'implementazione dell'ottica di genere.

Il CDEG è composto da rappresentanti governativi con un alto livello di responsabilità tecnica nelle politiche di promozione dell'uguaglianza tra uomini e donne, secondo il profilo stabilito dal Comitato dei Ministri: tali membri vengono nominati dal Governo di ciascuno Stato membro del Consiglio d'Europa.
I membri del Comitato eleggono annualmente un Presidente, un Vice-Presidente e da uno a cinque membri, tutti con mandato rinnovabile, che costituiscono il "Bureau del Comitato". Il CDEG si riunisce due volte l'anno, per tre giorni consecutivi, presso la sede del Consiglio stesso, a Strasburgo. Inoltre, il Bureau del Comitato realizza due incontri l'anno per preparare le sessioni plenarie del Comitato.

Il CDEG ha la facoltà di istituire, se necessario, organismi subordinati (Gruppi di lavoro, Gruppi di specialisti, Comitati di esperti) che lo supportino nelle sue attività. I Gruppi di lavoro realizzano periodicamente rapporti, analisi e ricerche disponibili per tutti gli Stati membri ed utili alla valutazione ed elaborazione di programmi, progetti ed iniziative volti all'implementazione del mainstreaming di genere.
La rappresentanza per l'Italia in tale Comitato è attualmente affidata al dott. Michele Palma, Direttore Generale dell'Ufficio per gli Interventi in Campo Economico e Sociale del Dipartimento per le Pari Opportunità.