Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

OCSE

L'OCSE è stata istituita con la Convenzione sull'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, firmata il 14 dicembre 1960, sostituendo l'OECE, creata nel 1948 per amministrare il cosiddetto "Piano Marshall" per la ricostruzione postbellica dell'economia europea.
Ne fanno parte 30 Paesi (Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica di Corea, Repubblica Slovacca, Spagna, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia, Ungheria).

L'OCSE mantiene stretti contatti con oltre 70 Paesi non membri, economie in via di sviluppo e in transizione (che possono partecipare come osservatori ai lavori dei Comitati o a determinati programmi dell'Organizzazione) e con le altre Organizzazioni Internazionali.
L'OCSE, che ha sede a Parigi, è composta da un Segretariato strutturato in Direzioni Generali che corrispondono alle attività di oltre 200 tra Comitati, sotto-Comitati, Gruppi di lavoro e Gruppi di esperti.
La sua funzione è principalmente di preparare il lavoro dell'Organizzazione, che viene essenzialmente svolto nei Comitati dai delegati nazionali e finalizzato nel Consiglio.
Il Segretario Generale è, dal primo giugno 2006, il messicano Angel Gurria, il quale è coadiuvato da quattro Segretari Generali Aggiunti, tra i quali l'italiano prof. Pier Carlo Padoan.
Gli obiettivi dell'OCSE, che tendono alla realizzazione di più alti livelli di crescita economica alla luce del concetto di sviluppo sostenibile, di occupazione, di tenore di vita, favorendo gli investimenti e la competitività e mantenendo la stabilità finanziaria, sono altresì orientati a contribuire allo sviluppo dei Paesi non membri.

Questi obiettivi vengono perseguiti attraverso varie attività tra cui:

  • predisposizione di intese con valore vincolante e di Convenzioni;
  • raccolta e armonizzazione di dati;
  • elaborazione di studi nazionali e comparativi;
  • esami-Paese secondo il metodo della "peer review", o "giudizio dei pari";
  • attività preparatoria e seguiti di incontri internazionali ad alto livello;
  • definizione di linee guida e coordinamento delle politiche di cooperazione allo sviluppo attraverso il Comitato di Aiuto allo Sviluppo (DAC). Da sottolineare che il Directorated Development Co.Operation DCD/DAC lavora nell'ambito specifico di Gender Equality and development attraverso un forum chiamato GENDERNET dove esperti provenienti da tutto il mondo si incontrano per definire strategie e approcci condivisi a supporto dell'uguaglianza di genere.

Sito web dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico