Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

Sei in: › HomeIl DipartimentoPubblicazioni
PER.FOR.MA.GE - Percorsi formativi al mainstreaming di genere


La disuguaglianza sostanziale tra donne e uomini continua ad essere una problematica ancora radicata in molti territori dell'Unione Europea, tra cui l'Italia.
Essa si manifesta in una molteplicità di comportamenti e/o atteggiamenti che investono quotidianamente la vita di tutti i cittadini e, in particolare, delle cittadine, ed è presente in numerosi ambiti e aspetti della vita sociale, economica, politica.

L'Unione europea considera fra le proprie priorità la lotta alle disuguaglianze tra donne e uomini a tutti i livelli e adotta politiche tese a combattere e prevenire queste situazioni sostenendo l’attuazione di strategie e la diffusione di strumenti volti a garantire il principio delle pari opportunità tra donne e uomini nei diversi aspetti in cui esso si esplica.
Tali orientamenti vengono assunti e rafforzati nella nuova programmazione del sessennio 2007-2013 e richiedono, ancora una volta, agli Stati Membri di sostenere l'uguaglianza tra i sessi, recependo e declinando i principi, condivisi in ambito comunitario, in interventi e azioni concrete nell'ambito delle programmazioni nazionali. La strategia europea, in questo senso, ribadisce la necessità di adottare un approccio di mainstreaming in grado di assicurare che tutte le politiche tengano conto del loro impatto in termini di genere in fase di pianificazione ed attuazione delle politiche e, conseguentemente, pone l'accento sulla necessità di assicurare l'integrazione delle azioni a favore delle pari opportunità tra uomini e donne nei programmi nazionali e regionali promuovendo un'attenzione specifica alle pari opportunità tra donne e uomini nei meccanismi di governo delle politiche di sviluppo economico e sociale.

E' in questo contesto che si inserisce il progetto PER.FOR.MA.GE (Percorsi formativi al mainstreaming di genere) che parte dalla considerazione che le politiche di genere per essere realmente efficaci necessitano, per loro stessa natura, di una cultura predisposta a recepirle. E' essenziale, pertanto, che vengano accompagnate da azioni capillari di diffusione e di sensibilizzazione in maniera tale da stimolare su queste tematiche l'intera cittadinanza e la classe dirigente.

Ed è proprio nei confronti della Pubblica Amministrazione, ed in particolare, di coloro che progettano ed implementano politiche nel nostro Paese che il Progetto intende rivolgersi. Si tratta di un terreno privilegiato per lo sviluppo di politiche pubbliche attente al principio di pari opportunità tra uomini e donne; di un luogo da cui possono e debbono partire azioni forti e significative in grado di avere un valore dimostrativo, irradiante verso tutta la società.

L'impegno ad una diffusione della cultura di genere è, di fatto, un obiettivo prioritario per il Dipartimento per le Pari Opportunità che, attraverso questo Progetto, si impegna a sostenerlo in primo luogo mediante la promozione di percorsi formativi.
La parità è, infatti, prima di tutto una frontiera culturale che deve essere raggiunta attraverso un cambiamento culturale che potrà incidere sulla capacità dei sistemi di governo di produrre innovazione facendosi carico di intervenire per un progresso generale verso una cultura delle pari opportunità.
Fulcro principale di tale strategia è il concetto di "capacity building" che, nel caso del Progetto, intende riferirsi strettamente alla capacità delle strutture pubbliche di identificare e risolvere i problemi di progettazione ed implementazione di strategie e programmi tenendo conto della prospettiva di genere.

Nel caso specifico, quindi, tale capacità riguarda lo sviluppo di quell'insieme di fattori e condizioni che possono permettere alla Pubblica Amministrazione italiana di raggiungere maggiori livelli di equità di genere nella promozione ed implementazione di politiche, strategie, programmi favorendo la consapevolezza all'interno della Amministrazione pubblica del principio di gender mainstreaming e di tutto quello che ad esso consegue così come di sviluppare e migliorare la conoscenza che sulle tematiche di genere hanno i principali stakeholder nel nostro Paese.

Allegati: