Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

Sei in: › Homenews
Parlamento europeo: eliminare gli stereotipi di genere

18 marzo 2013


Lo scorso 12 marzo i parlamentari europei hanno adottato una risoluzione non vincolante sull’eliminazione degli stereotipi di genere nell’Unione europea.
Nel documento - approvato con 368 voti favorevoli, 159 contrari e 98 astensioni - si evidenzia come la questione relativa agli stereotipi di genere contribuisca alla femminilizzazione della povertà. Gli stereotipi di genere hanno delle conseguenze negative nel mercato del lavoro e ostacolano il raggiungimento della parità reale tra uomini e donne. “Stereotipi e retribuzioni inferiori aumentano il rischio per le donne di cadere in povertà - ha affermato la relatrice Katrika Tamara Liotard - In particolare per le donne anziane, anche a causa delle pensioni basse. I media – conclude Liotard - possono contribuire a ridurre gli stereotipi delle donne".

Il Parlamento europeo invita, quindi, la Commissione e gli Stati membri a utilizzare i programmi comunitari, quali il Fondo sociale europeo, per avere un maggior numero di donne nelle professioni in cui sono sotto-rappresentate e per garantire la parità di retribuzione per lo stesso lavoro. I deputati chiedono altresì misure per combattere gli stereotipi di genere in materia di istruzione, a partire dalla scuola materna, nella pubblicità e nei media, nel mercato del lavoro e nella politica. Insistono, infine, sul fatto che l’immagine femminile deve essere riportata in modo da rispettare la dignità della donna.

Approfondimenti: