Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

Presidenza del Consiglio dell'Unione europea


Durante il semestre di Presidenza dell'Unione europea, le Ministre per le pari opportunità si incontrano in modo ormai regolare almeno una volta su invito della Ministra del Paese che ha la Presidenza, nel territorio dello stesso. Gli incontri si sono fatti più regolari ed i contenuti più incisivi mano a mano che nei diversi paesi è stata attribuita la delega per le pari opportunità.
Tuttavia le loro riunioni hanno carattere informale e gli incontri non si tengono a Bruxelles, salvo che nel periodo di presidenza belga.

Le Ministre per le pari opportunità, infatti, non hanno potere decisionale nelle materie che trattano, materie che rientrano nella competenza di Consigli dei Ministri dell'Unione europea (in genere Ministri del lavoro) titolari del potere di adottare provvedimenti con forza di legge.

Gli incontri sono preparati da un gruppo di lavoro specifico, costituiti nel 2001, composto dai funzionari che nell'Amministrazione del Paese di appartenenza gestiscono dal punto di vista amministrativo le questioni di genere e che, in tale ambito, occupano il grado più elevato della gerarchia amministrativa: il Gruppo di alto livello. Il Gruppo è presieduto dalla Commissione europea.

Nel corso del semestre il Gruppo di alto livello elabora i documenti che verranno sottoposti in occasione delle riunioni, alle Ministre ed adottati dalle stesse come Conclusioni della Presidenza.

In questi ultimi anni l'attenzione delle Ministre si è concentrata sulla Piattaforma di Pechino e per poterne verificare l'effettiva attuazione sono stati elaborati, e successivamente adottati, batterie di indicatori relativi ai vari obiettivi della Piattaforma: indicatori relativi alla conciliazione, indicatori della violenza di genere, indicatori del potere economico, ecc. 

I siti web dei semestri del Consiglio dell'Unione europea a partire dal secondo semestre 2003:
 
Tabella riassuntiva dei semestri di Presidenza del Consiglio dell'Unione europea
PaeseAnno

Semestre

Lussemburgo 2015 2° • luglio - dicembre
Lituania 2015 1° • gennaio - giugno

Italia

2014 2° • luglio - dicembre
Grecia 2014 1° • gennaio - giugno
Lituania 2013 2° • luglio - dicembre
Irlanda 2013 1° • gennaio - giugno
Cipro 2012 2° • luglio - dicembre
Danimarca 2012

1º • gennaio - giugno

Polonia 2011 2° • luglio - dicembre
Ungheria 2011

1º • gennaio - giugno

Belgio 2010

2º • luglio - dicembre

Spagna 2010

1º • gennaio - giugno

Svezia 2009

2º • luglio - dicembre

Repubblica Ceca 2009 1° • gennaio - giugno
Francia 2008 2° • luglio - dicembre
Slovenia 2008 1° • gennaio - giugno
Portogallo 2007 2° • luglio - dicembre
Germania 2007 1° • gennaio - giugno
Finlandia 2006 2° • luglio - dicembre
Austria 2006 1° • gennaio - giugno
Gran Bretagna 2005 2° • luglio - dicembre
Lussemburgo 2005 1° • gennaio - giugno
Olanda 2004 2° • luglio - dicembre
Irlanda 2004 1° • gennaio - giugno
Italia 2003 2° • luglio - dicembre