Vai direttamente ai contenuti della pagina

Emblema della Repubblica Italiana

Presidenza del Consiglio dei Ministri

DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITÀ

Rete per le Pari Opportunità

Testata registrata - n. 73/2008 del 26/02/08

Aiuto alla navigazione

Programmazione 2000-2006

Molteplici atti comunitari ribadiscono l'impegno dell'Unione europea in favore della parità tra uomini e donne. Il Trattato di Amsterdam del 1997 ha rappresentato, in particolare, l'occasione per formalizzare l'impegno dell'Ue nei confronti dell'integrazione delle pari opportunità nell'insieme delle politiche comunitarie (approccio di mainstreaming), mentre la Strategia di Lisbona (2000) ha individuato la promozione delle pari opportunità volta all'aumento dell'occupazione femminile, tra le finalità fondamentali da sostenere e sviluppare.

In questo quadro che promuove la piena trasversalità del principio di pari opportunità, un grande impulso all'implementazione di politiche di mainstreaming di genere da parte degli Stati Membri,sia a livello nazionale che regionale, è derivato dai Finanziamenti comunitari.

In particolare, la programmazione comunitaria dei Fondi Strutturali per il periodo 2000 – 2006 ha costituito un processo di organizzazione, decisione e finanziamento, effettuato per fasi successive e volto ad attuare su base pluriennale l'azione congiunta della Comunità e degli Stati membri al fine di conseguire i seguenti Obiettivi:

  • Obiettivo 1: promuovere la crescita e l'adeguamento strutturale delle regioni in ritardo di sviluppo;
  • Obiettivo 2: favorire la riconversione economica e sociale delle zone con difficoltà strutturali;
  • Obiettivo 3: favorire l'adeguamento e l'ammodernamento delle politiche e dei sistemi di istruzione, formazione e occupazione.

A ciascuno dei tre obiettivi comunitari di sviluppo ha corrisposto una diversa programmazione e una diversa articolazione delle attività, pur nell'ambito di un complesso comune di regole. Ognuna delle tre programmazioni non opera sull'intero territorio nazionale, ma si localizza in contesti territoriali ben precisi:

  • la Programmazione relativa all'Obiettivo 1 riguarda le sole Regioni del Mezzogiorno d'Italia (Campania, Calabria, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia);
  • la Programmazione relativa all'Obiettivo 2 riguarda solo alcune zone delle Regioni del Centro – Nord;
  • la Programmazione relativa all'Obiettivo 3 riguarda le sole Regioni del Centro – Nord.

Allegati: